Terra balena?

20180822_124406.jpg

Voglio dire di non lasciarli ancora abbandonati sulla nave! Il sole li cuoce, li uccide piano piano. Il sole non li ama così come il mare non li ama, così come la bastarda umanità razzista non li ama.
177 costretti su una piccola nave. Sono bellissimi e spossati, sono sbigottiti e allo stremo delle forze; supplichevoli ancora.
Voglio dire: non giocate sul tavolo delle vostre meschine scommesse di potere, di ripicche, ricatti e perfidia, le loro vite.
Vorrei dire, in parole poverissime ( ché non esiste poesia o fraseggio forbito per esprimere il dolore  che provo) che sono esseri umani. Come me e come voi, signori del Male. I loro sono cuori più grandi, forti e lacerati. I loro sono corpi che gemono in silenzio.
Lasciate che sbarchino su questa “terra balena” che sognarono ospitale e  che fino a poco tempo fa, forse lo fu.

Foto Cronachedi- foto Fanpage20180822_123918.jpg

Preziose mani

DSC_2020

Dovremmo dire grazie
per ogni giorno e notte
che ci date,
di solitaria pena e di fatica.
E chiedere perdono,
perché sfruttati, maltrattati,
offrite pagine di dignità
a noi che non leggiamo.
Senza le vostre mani
il sacro frutto dell’ulivo
non diverrebbe olio.
Solo, avvizzito sulla pianta
resterebbe:
come ciascuno
che non sappia amare.
© marilena  monti – 01-12-17

Agata Katia Lo Coco photographer